UNA PICCOLA GUIDA ALL'ACQUISTO DI UNA MX-5 USATA

Ad un anno di distanza dall'acquisto dello "sguscio", la mia inseparabile Montego Blue, mi sento di poter donare al forum la raccolta dei consigli ricevuti quando ero ancora in fase decisionale.

Sapevo benissimo che quando l'avrei vista comparire me ne sarei letteralmente innamorata, era il mio sogno poter avere una Montego tutta per me, ma alla vigilia del primo incontro sono iniziati i mille dubbi.

Cosa bisogna osservare per capire che sia una macchina in buone condizioni e che il proprietario non racconti storie?
Dovevo andare a Genova a vederla, e certo non potevo portarmi un meccanico da Milano come consulente.
Ancora oggi entusiasta per aver deciso di "osare", vi riporto qualche consiglio utile per poter affrontare il primo incontro con una NA usata.

Innanzi tutto documentarsi sulle caratteristiche naturali dell'auto, per quanto riguarda la Montego sapevo che si trattava di una serie speciale e quindi sapevo recitare a memoria le caratteristiche: dalla vernice cangiante, alla capottina chiara con lunotto in plastica, agli interni in pelle color biscotto... 90 CV, 1,6... etc.
Consideriamo pure che una M1 usata in perfette condizioni possa non esistere, ma a me era sufficiente trovarne una con:
- motore meccanicamente a posto
- carrozzeria esente da botte gravi
Al resto si rimedia con la passione e la pazienza.


Sapevo a memoria anche le informazioni ricevute dal proprietario: il chilometraggio e la poca usura, ma come fare a capire che non mi raccontasse storie? Come fare a capire, da sola, che non avesse subito gravi incidenti o interventi di straordinaria manutenzione? E che non fosse splendente come mi poteva apparire?

Io mi sono stampata qualche pagina del forum e mi sono presentata con una serie di appunti per sapere a cosa prestare attenzione:

- Controllare il libretto e il foglio complementare per verificare se effettivamente è stata intestata ad un unico soggetto.
- Controllare il libretto dei tagliandi. Cercare il tagliando adesivo dove sia annotata data e chilometraggio dell'ultimo cambio olio; se hanno perso il libretto ovviamente è un bruttissimo segno.
- Controllare gli interni, soprattutto le parti più soggette ad usura (gommini copripedali, moquette sotto i pedali, seduta e fianchi sedili, cambio e volante) e verificare che lo stato sia compatibile con l'età la percorrenza dell'auto dichiarate (se qualcosa sembra troppo nuovo o alterato indagare).
- Controllare il tipo di gomme, la data di fabbricazione delle medesime, il grado di usura del battistrada e l'uniformità dell'usura medesima.
- Controllare l'esterno, gli allineamenti di portiere, parafanghi, paraurti e cofano, lo stato della verniciatura ed eventuali differenze cromatiche tra le diverse zone.
- Controllare lo stato dell hard top, delle guarnizioni intorno ai finestrini e dei ganci: lo stesso per il soft top, oltre ad un controllo della tela, soprattutto nei punti in cui si piega durante la chiusura, della plastica del lunotto e relativa cerniera.
- Aprire il cofano per controllare lo stato del radiatore, i lamierati e lo stato delle guarnizioni: lo sporco dovrebbe essere uniforme e le guarnizioni non dovrebbero essere troppo nuove.
- Accendere il motore (controllare se e come si accende, se la batteria è carica etc.), lasciarlo girare al minimo per 5 minuti buoni, poi accelerare e controllare che dallo scarico non esca fumo azzurro (olio) o bianco eccessivamente denso (acqua).
- Chiedere di provarla e fare un giretto: controllare che la frizione stacchi al punto giusto, che il comando cambio non abbia impuntamenti strani o sia troppo cedevole, che il motore salga e scenda di giri etc..
- Provare a fare un paio di frenate decise per verificare come si comportano freni ed ammortizzatori.
- Cercare una curva stretta, meglio se con fondo sconnesso o pavè verificare che dal differenziale non giungano rumori strani.
- Controllare le luci interne, esterne, frecce, fari etc.
- Controllare i livelli di olio e liquidi.

Nel mio caso i km dichiarati dal proprietario sembravano davvero molto pochi rispetto all'età dell'auto, quindi mi è stato consigliato di prestare molta attenzione. Controllare:
- se presenta zone bucate dall'usura in corrispondenza delle pieghe della cuffia cambio.
- Se le gomme dei pedali sono molto consumate, se non sono appena state sostituite.
- Se ha tappetini nuovi, palese odore di detergenti per interni, cruscotti, plastiche ecc. e in caso incuriosirsi.
- Se il sedile del conducente è consumato, specialmente nella zona sinistra
- Se il volante che è in schiuma ed ha delle zone ingiallite. Se è in pelle ed è troppo lucido (non un po' lucido, troppo lucido). Lo stesso vale per il pomello del cambio.
Queste ultime due cose sono i migliori indicatori dell'usura della macchina, raramente vengono sostituiti. Volante usurato e pomello nuovo = brutto segno.
- Se le gomme sono molto consumate (attenzione al discorso trazione posteriore. Controllare le anteriori come riferimento, quelle posteriori dovrebbero esserlo comunque un po' di più consumate.
- Controllare la carrozzeria in corrispondenza delle guarnizioni di plastica nera: Tipo la guarnizione che sigilla l'HT dietro i sedili o quella attorno al parabrezza. Se si notano sbavature di colore sopra la guarnizione (anche microscopiche) in quel punto la macchina stata riverniciata.
- Controllare che gli spazi tra i cofani, le portiere e la carrozzeria siano abbastanza costanti. Se emergono differenze palesi di allineamento anche in altezza non è buon buon segno. Lo stesso per il paraurti posteriore.
- Il paraurti anteriore e i parafanghi sx e dx uscivano dalla fabbrica perfettamente e maniacalmente accoppiati. A seconda del difetto si può può risalire a botte più o meno gravi o riparazioni postume.
- In più passando una mano sotto la portiera si può controllare se c'è un po' di ruggine o umidità eccessiva e vuol dire che è stata tantissimo tempo ferma e all'aperto...
Inoltre se si nota una differenza tra la superficie della vernice tra varie parti (tipo passaruota / cofano / portiere), dove magari c'è un effetto a buccia d'arancia in alcuni pannelli rispetto ad altri, potrebbe essere che l'auto sia stata riverniciata.
Un altro indicatore di chilometraggio può essere l'usura dei dischi freno, provando a toccarli si può sentire: se lo scalino dato dall'attrito delle pastiglie sul disco è abbastanza accentuato la macchina non può avere pochi km, in questo caso dovrebbero essere praticamente nuovi (normalmente a 35.000 km, non presenta praticamente usura!).

Aggiungo un mio personale consiglio a quelli raccolti e riportati: se quando vi guardate negli occhi vi innamorate, prendetela!
Quindi aggiungere mentalmente 1.000 euro al prezzo richiesto (per coprire le varie ed eventuali)...
Io non me ne sono pentita un solo giorno.

sperando che i consigli possano essere utili a qualcuno, ringrazio lo staff per i consigli raccolti.


Autore : Vale